Come sopravvivere al primo giorno di Nido!

Quando tutti me lo dicevano io non ci credevo, ma è proprio vero, quando si ha un figlio il tempo vola come un falco pellegrino 😅

scared-baby

In quattro e quattro otto sono volati 10 mesi, e mio figlio, il cangurino che mi sono tenuta stretto stretto per questi mesi, da una settimana ha cominciato l’asilo nido. E se fosse andato dalla nonna? Non cambia nulla, il distacco c’è comunque!

Anzi vi dirò di piÚ, (nonna so che ci leggi ma non volermene!) tutto sommato sono felice di portare Angelo al nido.

images

Foto by web

So che vi spaventa, spaventava anche me, mille domande si inseguono nella nostra mente:

– potrò fidarmi dell’insegnante?

– si prenderĂ  cura di lui quanto me?

– gli vorrĂ  bene?

– mangerĂ ?

– come farĂ  senza la tetta della mamma?

– mi odierĂ  per tutta la vita?

– si sentirĂ  abbandonato?

MAMME, MENO PARE E PIÙ SERENITÀ!

A mio avviso i bambini stanno bene con i bambini, giocheranno tutto il giorno, faranno un sacco di attivitĂ  nuove, stimolanti e intelligenti, mangeranno ogni giorno una pappa diversa, si riposeranno quando vorranno e saranno super felici di vederci al nostro rientro da lavoro!

E poi, non pensate che abbiamo bisogno anche noi di staccare un po’ la spina dalla routine (seppur bellissima) familiare?

Non vorrete mica finire come delle desperate housewives?!? 😁

Una collega e grande amica, mamma di due figlie ormai svezzate (22 anni una e 20 l’altra!) un giorno mi disse: Sophia, ricordati che tutte le tappe della vita saranno meravigliose, non guardarti mai indietro, ma guardati sempre avanti. Ora ti commuovi perchĂŠ il tuo bebè ti chiama mamma, ti emozionerai quando farĂ  i primi passi, ma sono solo due delle tante conquiste che farĂ  nella vita, e saranno tutte emozionanti! 💟

Osserviamo il futuro con gioia!

Ciao mammine!

 

Annunci

Guida pratica Bonus nido

Aimè tra qualche mese dovrò portare il mio piccolino al nido. Per cominciare ho deciso di fare un misto tra nonni e nido. Credo, sia giusto che i bambini stiano sia con i loro simili sia che passino un po di tempo con i loro nonni, non troppo però, perchÊ rischierebbero di viziarli!

Io ho deciso di iscrivere Angelo in un nido in famiglia (seguirĂ  l’articolo “guida alla scelta del nido”), anche questa formula è contemplata per usufruire dell’agevolazione statale per il bonus nido.

Cos’è il bonus nido?

È un’erogazione monetaria stanziata in 11 rate mensili da 90,91 euro per ogni retta pagata e documentata fino ad un massimo di eur 1000,00.

A seguito istruzioni su come procedere alla richiesta tramite sito inps.

Come per la richiesta del premio alla nascita, dovrete verificare se siete in possesso o meno del pin per accedere all’area personale INPS, e se questo codice è o meno dispositivo, dispositivo significa che vi da la possibilitĂ  di operare all’interno della vostra area personale.

Come prima cosa:

Possiedi un Pin Inps?

Se la risposta è NO e non hai voglia di imbatterti in altri uffici, segui la procedura che ho estrapolato dal sito inps qui sotto

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?sPathID=0%3b46673%3b46674%3b&lastMenu=46674&iMenu=1

Il pin si suddivide in due parti, la prima ti arriverĂ  tramite sms o email, la seconda parte la riceverai a casa in massimo due settimane.

Attenzione, il Pin che riuscirai ad ottenere in questo modo sarà un pin ORDINARIO, significa che è abilitato solo all’utilizzo informativo del sito.

E quindi?

Dovrai renderlo DISPOSITIVO

Se alla domanda: possiedi un Pin Inps? Hai risposto Si, verifica se il tuo pin è solo ordinario o anche dispositivo.

A seguito vi riporto procedura per convertire il vostro pin da ordinario a dispositivo

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=47197

Semplice no?

Una volta ottenuto il pin dispositivo entrare all’interni del sito:

Www.inps.it

Accedere all’area personale con le proprie credenziali.

IMG_20180625_164304

– ďżźscrivere: nido e selezionare il primo “servizio bonus asilo nido e forme di supporto…”

– Sulla sinistra cliccare su: inserimento domanda e confermare

– confermare o modificare i propri dati anagrafici

– inserire cellullare/ telefono e email

– completare i “dati domanda”, io che porterò mio figlio in un asilo nido ho selezionato l’articolo 3

– inserire i dati minore, è sufficiente inserire il codice fiscale e cliccare su carica, il resto dei dati verranno inseriti automaticamente dalla procedura

IMG_20180625_165220.pnginserire i dati del nido.

Per Nido in famiglia selezionare: “privato autorizzato”, i dati del nido, quali: denominazione e p.i. li troverete nella fattura emessa a fronte del pagamento della prima rata. Ed altri tipo” autorizzazione n.” Vi verrĂ  fornita dal nido stesso.

Io ad esempio ho iscritto il bebè, ed ho pagato la rata di ottobre, mese in cui inizierà la frequentazione, ho selezionato:

-dichiaro di aver giĂ  provveduto al pagamento…

-intendo richiedere… per i mesi di ottobre/novembre/dicembre…

-cliccare su avanti ed allegare la fattura emessa dal nido

-inserire la modalitĂ  di pagamento

-selezionare le dichiarazioni di legge

Andare avanti e confermare

Il modello SR163 è quello firmato dalla banca, utilizzato anche per il bonus bebè ecc.

Verificare per un pò di giorni lo status della pratica fino all’accoglimento della stessa.

Ciao da sa di bebè!!

Se ti è piaciuto il mio articolo clicca mi piace sulla pagina Facebook

⬇⬇⬇

Sa di bebè

⬆⬆⬆